3 Settembre Set 2020 1244 3 months ago

A Casciana Terme un'esperienza che vale come esempio

AC Una Bici x Tutti ha organizzato una prova su strada per Giovanissimi all’interno della cittadina termale, location nella quale la suddivisione e la gestione in zone del sito di gara non è così scontata come all’interno di un impianto.

Cascina 3

Il 21 luglio si è ufficialmente aperta la stagione della categoria Giovanissimi. Nonostante il sovraccarico organizzativo legato al rispetto delle procedure per evitare il contagio COVID il calendario si sta lentamente infittendo di manifestazioni giovanili.

E’ evidente come l’attuale situazione crei non pochi disagi alle società organizzatrici, che oltre alle consuete incombenze organizzative, devono fare i conti con le problematiche connesse al rispetto delle norme governative (DPCM) e regionali (ORDINANZE) per limitare il contagio del COVID-19.

Le Linee Guida proposte dalla FCI, in questo senso, rappresentano un grande aiuto per le società che possono far riferimento a precise procedure organizzative che tengono proprio conto delle norme governative e regionali sul tema COVID.

L’applicazione di tali linee guida, talvolta, può sembrare difficoltosa, soprattutto nelle manifestazioni che non vengono organizzate all’interno di impianti (ciclodromi, velodromi, piste BMX ecc…).

In quest’ottica abbiamo ritenuto opportuno pubblicare l’esperienza fatta a Casciana Terme, in provincia di Pisa, dalla AC Una bici x tutti che ha organizzato una prova su strada per Giovanissimi all’interno della cittadina termale, location nella quale la suddivisione e la gestione in zone del sito di gara non è così scontata come all’interno di un impianto. Ci auguriamo che tale esperienza possa essere utile e stimolante per tutte le società che intendano cimentarsi nell’organizzazione di una manifestazione giovanile.

Casciana Terme 29/08/20 - Manifestazione Giovanissimi strada la prima dopo il lockdown in Toscana, sul circuito cittadino di Casciana Terme in provincia di Pisa, si è svolto il 4° trofeo Valdera D.B. 4° trofeo San Genesio 4° trofeo Davide Savino A.M., su di un circuito di 700 mt nel cuore della cittadina termale, 160 giovanissimi hanno pedalato divertendosi, nel rispetto dei protocolli FCI zona Gialla Bianca e Verde, applicati con molta attenzione dalla Società organizzatrice A.C. Una bici x tutti, protocolli che hanno avuto l’approvazione preventiva del Comune di Casciana Terme Lari e da parte del Comandante della Polizia Municipale presenti in forze alla manifestazione, come presente l’Arma dei Carabinieri e il vice Sindaco Citi che ha premiato tutti i ragazzi.

Un test importante per la ripartenza di questa categoria in un contesto di non facile gestione come un’area cittadina e per le tante novità da seguire da parte di tutti, ma al termine confortati dalle parole di apprezzamento delle istituzioni presenti e dalle Società intervenute.

La disposizione impartita dai protocolli è stata anticipata rispetto all’evento da una informazione preventiva alle Società iscritte inviando anche il modulo di autodichiarazione unico. In particolare sono state evidenziate: le modalità di ingresso, l’assegnazione degli spazi in base al numero degli iscritti nell’area Team con ingresso di un solo mezzo per Società e la presenza di dirigenti (uno ogni 5 atleti) e dei genitori (un genitore per ogni iscritto), con diritto di accesso alle aree Bianche posizionate lungo il rettilineo di arrivo. L’informazione preventiva è stata di grande aiuto per l’organizzazione nel garantire il rispetto dei protocolli anticontagio. Tutte le zone sono state calcolate in base agli spazi a disposizione.

L’accesso alle zone debitamente delimitate si effettuava attraverso l’unico varco presente, posizionato sotto un gazebo all’ingresso del paese dove era presente il comitato anticontagio, che provvedeva come prima azione alla prova temperatura con due termo scanner e gli stessi operatori provvedevano all’igienizzazione delle mani, successivamente avveniva la consegna da parte degli avventori dell’autodichiarazione, resa snella dall’adozione del modello unico, la consegna del braccialettino in tyvek al termine della procedura garantiva il passaggio corretto e la possibilità di circolare all’interno delle zone create per le vie cittadine.

L’Area Segreteria Giuria con l’assegnazione dei dorsali, posizionata all’aperto sotto due gazebo in zona arrivo ha reso meno problematiche le procedure prescritte consentendo ad un solo dirigente per società il ritiro della busta con i numeri dorsali e il pacco gara, uno zainetto, per ogni iscritto, contenente bibite e matite.

Da evidenziare l’impostazione della premiazione che proprio per evitare gli assembramenti nella piazza principale, è stata impostata in 3 fasi distinte al termine delle prove di ciascun raggruppamento di categorie: G1/G2 – G3/G4 – G5/G6 maschili e femminili. Limitando il numero dei presenti a ciascuna fase di premiazione, mentre le altre categorie erano impegnati nelle prove su strada, è stato possibile chiamare sul palco, partendo dall’ultimo classificato, tutti i bambini e le bambine per la consegna della medaglia di partecipazione. Ai primi 3 classificati di ogni categoria, chiamati sul palco per ultimi, è stata consegnata una medaglia con il riconoscimento del risultato raggiunto. Con questa formula di premiazione che ha avuto l’apprezzamento unanime dei partecipanti, tutti hanno avuto la giusta attenzione e la doverosa dose di applausi.

La Società A.C. Una bici x tutti esce con grande soddisfazione da questa giornata di sport, ringraziando il gruppo degli “Irriducibili non possiamo circolare”, il Comune di Casciana Terme Lari, la Proloco di Casciana Terme, il Club Vecchia Quercia, per il loro impegno e professionalità, dandoci appuntamento al 2021.