16 Novembre Nov 2018 1934 one month ago

Grande successo per la Casalecchio Cross San Martino 2018

Oltre trecento gli atleti partecipanti tra Giovanissimi, Esordienti, Allievi, Juniores, Open e Amatori, in una competizione che si colloca alla Top Class del Ciclocross, valevole come prova unica di Campionato Regionale e Provinciale

(FIL Eminimizer) IMG 20181111 WA0002

San Martino, “castagne e vino”, anzi no, meglio “crescentine e ciclismo fuori strada”. Così A.S.D.- G.C. Bosaro Emic celebra l’11 novembre, ospite in terra bolognese della S.C. Ceretolese 1969 che in un’unica giornata ha organizzato la Casalecchio Short Track e la Casalecchio Cross San Martino all’interno del circuito Ballestri presso il centro sportivo Allende, allestito di tutto punto per soddisfare anche le ruote più esigenti, con un anello comprendente terreno erboso, sterrato, ostacoli naturali e artificiali, di difficoltà e lunghezza variabili a seconda delle categorie in gara: dai 400 metri circa su terreno erboso con una serie di ostacoli di media difficoltà per il Short Track riservato ai Giovanissimi fino alla categoria G5 (i G6 hanno gareggiato insieme agli Esordienti nel percorso cross), ai più impegnativi 2,5 chilometri per le categorie superiori del Ciclocross.

Oltre trecento gli atleti partecipanti tra Giovanissimi, Esordienti, Allievi, Juniores, Open e Amatori, in una competizione che si colloca alla Top Class del Ciclocross, valevole tra l’altro come prova unica di Campionato Regionale e Provinciale ma con un retrogusto nazionale dal momento che ha attirato corridori provenienti anche da fuori Emilia Romagna, come Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Marche e Toscana.

Il DS del Bosaro Emic Sandro Baracco non si è lasciato sfuggire l’occasione di sbrigliare spirito e abilità dei suoi Giovanissimi, che hanno prontamente raccolto la sfida governando le ruote grasse tra le serpentine e gli ostacoli del percorso, con buone performances. A coronare la mattina arriva l’argento di Davide Coltro (A.S.D.- G.C. Bosaro Emic), atleta G2 che continua a raccogliere risultati di spessore anche al di fuori dei circuiti su strada: migliora e difende la posizione in gara e quando mancano pochi metri al traguardo affonda ancor più determinato sui pedali e supera netto Ryan Colimodio (A.S.D. Cooperatori), chiudendo a brevissima distanza dal vincitore Leonardo Manfredi (A.S.D. Cooperatori).

Gli altri piazzamenti di prestigio della mattinata dedicata ai Giovanissimi e inaugurata dal sindaco di Casalecchio di Reno Massimo Bosso, portano la firma del G1 Antonio William Boretti (GS Borgonuovo) che sin dall’inizio tiene in pugno la corsa e infine vince in solitaria, mentre dietro di lui Andrea Mavilla (Team La Verde A.S.D.) è costretto a mangiare la polvere di una grintosa Greta Prosperi (Calderara STM Riduttori). Marco Spanio (GS Borgonuovo) sigla il miglior tempo dei G3 riuscendo a tenere a bada Michael Casadio (U.S. C. Castel Bolognese) intenzionato a non concedergli un attimo di tregua per l’intero tracciato. Il circuito dei G4, con il maggior numero di partenti, si apre con il saluto di Paola Pezzo, la veronese due volte campionessa olimpica di cross country e pluripremiata in altre competizioni mondiali; Mattia Sisti (Calderara STM Riduttori) consolida via via il proprio vantaggio fino a seminare Brian Ceccarelli (GS Olimpia Valdarnese), relegato così al secondo posto. In chiusura i G5, dove domina Giulio Pavi Degl’Innocenti (San Miniato Ciclismo A.S.D.), alle sue spalle Mirko Carminati (ASD Team Bramati) ed Elisa Ferri (GS Olimpia Valdarnese).

Il Presidente Massimo Rossi ed il DS Sandro Baracco si sono complimentati con tutti i suoi ciclisti per le prestazioni individuali e la determinazione dimostrata in gara, che hanno reso ancor più memorabile una giornata di ciclismo molto partecipata anche dal pubblico e incorniciata dal sole.