27 Luglio Lug 2018 1039 2 months ago

A Cavarzere il 7° Gran Premio Lions D

Domenica 22 luglio la gara ciclistica per Giovanissimi disputata su un circuito cittadino di base di 900 metri

Podio Gp Lionsd

Domenica 22 luglio Cavarzere (VE) cornice del 7° Gran Premio Lions D (organizzato dalla omonima Scuola di Ciclismo) e del “4° Memorial Ernesto Sartori”, ricordato dai Lions con una gara ciclistica per Giovanissimi disputata su un circuito cittadino di base di 900 metri. “Efficiente organizzazione e grande partecipazione, una giornata memorabile” è il commento rilasciato durante le premiazioni dal Presidente nonché primo tifoso di A.S.D.- G.C. Bosaro Emic, Massimo Rossi, affiancato dal tecnico di secondo livello Roberto Secchiero, entrambi soddisfatti dei successi realizzati dal proprio team durante la mattinata.

Tra le tredici società iscritte vengono premiati il Club Ciclista Alfàz del Pi quale società più lontana (Spagna) e l’A.S.D. Polisportiva Musile per il maggior numero di atleti partecipanti, mentre nella speciale classifica a punti sfiora il podio - formato da Ass. Dil. U.C. Mirano, Liberi Ciclisti Adria 2002 ASD e A.C.D. Monselice in testa - A.S.D. G.C. Bosaro Emic.

Il gruppo ciclistico del medio polesine si fregia infatti dell’oro di Marco Giandoso (G5) e di due argenti con Luca Destro (G5) e Aurora Andreotti (G6), senza trascurare il quinto posto di tutto rilievo di Davide Coltro (G2). Dopo la promozionale dei G0, la competizione vera e propria prende il via con i G1 che al termine dei due giri previsti arrivano alla snocciolata, davanti a tutti Iacopo Bonifazi Paniccià (ASD Polisportiva Musile), Riccardo Pinato (A.S.D. Monselice) e Riccardo Spolladore (Liberi Ciclisti Adria 2002 ASD) al seguito; acclamata reginetta in casa Ginevra Vittoria Tabaro (S.C. Lions D Cavarzere).

Aumenta di una lunghezza il percorso dei G2, per un totale di 2,7 chilometri siglati da un testa a testa tra i due compagni di squadra Alessandro Sarto e Marco Miele Zamengo (Ass. Dil. U.C. Mirano) sul quale ha infine la meglio Alessandro; Nicola Boffo (Team Diavoli del Montello), Filippo Callegaro (GS Cartura Nalin) e Davide Coltro (G.C. Bosaro Emic) sono a ridosso dei fuggitivi, in anticipo su Luca Tondello (ASD GS Sorgente Pradipozzo), Riccardo Meneghello (ASD Polisportiva Musile), Vittorio Lorenzo Tabaro (S.C. Lions D Cavarzere), Riccardo Pozzobon e Andrew Parrella (entrambi ASD Polisportiva Musile). Sale sul gradino più alto del podio rosa Elena Miglioranza (ASD GS Sorgente Pradipozzo), seconda Denise Stellin (Liberi Ciclisti Adria 2002 ASD) e terza Valentina Piva (S.C. Lions D Cavarzere).

Al traguardo dei G3, dopo 4,5 chilometri, Lorenzo Ceccarello (A.C.D. Monselice) precede di pochissimo Alberto Donà (GS Cartura Nalin), alle sue spalle Tommaso Bottaro (A.C.D. Monselice), Flori Hamzi (Club Ciclistico Este), Marco Zandonà (Team Diavoli del Montello), Samuele Tubia (A.S.D. Polisportiva Musile), Andrea Tondello (ASD GS Sorgente Pradipozzo), Riccardo Curto (S.C. Lions D Cavarzere), Giacomo Temporin (A.C.D. Monselice) ed Emanuel Celeghin (ASD GS Sorgente Pradipozzo). Nel femminile Aurora Marzolla (Liberi Ciclisti Adria 2002 ASD) e Sara Tamai (A.S.D. Polisportiva Musile) si contendono primo e secondo posto ma è l’adriese a varcare per prima la linea di arrivo.

Nel round dei G4 diversi atleti si alternano al comando di un gruppo che si mantiene nel complesso compatto, tra questi anche Domenico Pizzolato e insieme ad Angelo Osti i due del G.C. Bosaro Emic guadagnano via via posizioni all’interno della formazione dimostrando una progressione di allenamento e una buona capacità di risposta agli stimoli in gara. Saccisica Piovese intasca un primo, secondo e quarto posto con Mattia Zampieri, Edoardo Falcin e Riccardo Andreello, mentre Liberi Ciclisti Adria 2002 ASD sale sul terzo gradino del podio con Manuel Stellin, quinto il compagno Filippo Spolladore.

Dodici lunghezze per i G5 e quando ne mancano ancora cinque al termine Marco Giandoso (G.C. Bosaro Emic) si sfila agevolmente dai colleghi e li semina lasciando il vuoto dietro di sé; rimane il compagno di squadra Luca Destro a vedersela con il resto del gruppo, a lottare con i denti e con il cuore fino a conquistare in volata un glorioso argento, più veloce di Erik Baracco, Marco Giacomello e Damiano Manzoni (terzo, sesto e nono, tutti di Ass. Dil. U.C. Mirano), Marco Bortolaso, Andrea Quaresima e Vittorio Milan Albertin (quarto, quinto e ottavo a maglia GS Cartura Nalin), Christian Quaglio (settimo, A.C.D. Monselice) e infine Thomas Nisi (decimo, Club Ciclistico Este). La società di casa trionfa nel femminile con il primo e secondo miglior tempo di Michelle Bovolenta e Siria Trevisan, mentre ASD Polisportiva Musile fa suoi il terzo e il quarto piazzamento di Irene Meneghello e Angelica Cusin.

La kermesse veneziana chiude in bellezza con la categoria regina dei G6. Il circuit di quattordici chilometri e mezzo è tutto un susseguirsi di schermaglie tra ciclisti, davanti alle quali Aurora Andreotti (G.C. Bosaro Emic) non si lascia scomporre mantenendosi sempre entro le primissime posizioni del gruppo misto. Pedalata dopo pedalata taglia determinata la linea del traguardo, seconda solo a Ayra Rossato (Club Ciclista Alfàz del Pi), mettendo in difficoltà Emma Soardo e Valentina Mancarella dei Liberi Ciclisti Adria 2002 ASD. Nel maschile vince Christian Ballan (Club Ciclistico Este), tra la seconda e la decima posizione si collocano Lorenzo de Longhi (Team Diavoli del Montello), Eros Sporzon (Ass. Dil. U.C. Mirano), Alessio Mingardo (A.C.D. Monselice), Filippo Beda (Ass. Dil. U.C. Mirano), Tommaso Sartor (Team Diavoli del Montello), Patrick Furlan (Club Ciclistico Este), Nicolò Guadagni (S.C. Lions D Cavarzere), Tommaso Bottaro (GS Cartura Nalin) e Alex Ferro (Liberi Ciclisti Adria 2002 ASD).