23 Maggio Mag 2018 0834 27 days ago

Presentato il Meeting di Società per Giovanissimi 2018 di Andalo

La presentazione si è tenuta a Rovereto in occasione del passaggio del Giro d'Italia, presenti il presidente Renato Di Rocco e la campionessa Letizia Paternoster

8468C73a 3Fac 41Bd 8C50 F98ed64413b9

In occasione dell’arrivo della 16ª tappa del Giro d’Italia, è stato presentato ieri a Rovereto il Meeting di Società per Giovanissimi 2018 – Memorial Adriano Morelli. I giovani ciclisti dai 7 ai 12 anni provenienti da ogni parte d’Italia si ritroveranno ad Andalo dal 21 al 24 giugno per vivere quattro giorni di eventi (tra cui la spettacolare sfilata d’apertura, ispirata al tema della flora e della fauna) e di gare, con le varie batterie suddivise nelle specialità strada, sprint, gimkana e fuoristrada.

A fare gli auguri per la buona riuscita dell’evento, giunto alla sua 32.sima edizione, sono intervenuti il Presidente della Federciclismo Renato Di Rocco, il responsabile delle squadre nazionali Davide Cassanie l’azzurra Letizia Paternoster, che è anche testimonial della manifestazione insieme a Francesco Moser e a Jury Chechi.

“Il Trentino è sinonimo di successo per le manifestazioni ciclistiche ed anche stavolta sarà così – è stato l’augurio espresso dal Presidente Di Roccoquesto è un evento importante per la promozione del nostro sport che ha bisogno di nuovi protagonisti e nuovi futuri campioni. La speranza è che l’appuntamento di Andalo possa ispirare i talenti del futuro, e sono certo sarà così”.

“Ho un ricordo indelebile della mia esperienza al Meeting – ha raccontato Letizia Paternoster, la 18enne atleta trentina salita alla ribalta con vittorie in serie sia su pista che su strada – ero una bambina ma ho provato emozioni che non si dimenticano, e che porto ancora dentro di me. L’atmosfera di questo evento è ideale per avvicinarsi a questo mondo e scoprirne la bellezza”.

Per la cittadina trentina si tratta di un gradito ritorno, dopo l’edizione organizzata con pieno successo nel 2013. In quell’occasione, il connubio tra sport e turismo coinvolse oltre 2000 bambini con un indotto complessivo di 15000 presenze: numeri che l’Azienda di Promozione Turistica Dolomiti Paganella punta a ripetere e possibilmente a superare. “L’evento di quattro anni or sono ha lasciato un ottimo ricordo tra gli operatori, affermando la vocazione della nostra località per il turismo formato famiglia. Anche in questa occasione siamo certi che tantissimi giovani ciclisti insieme ai loro accompagnatori ci regaleranno magnifiche giornate di sport e aggregazione”, spiega Luca D’Angelo, direttore dell’APT Dolomiti Paganella. L’organizzazione tecnica è stata affidata al Veloce Club Borgo, presieduto dall’ex professionista Stefano Casagranda.

L’amore di Andalo per la bicicletta è a 360 gradi. Nel 2016, la località ha ospitato anche l’arrivo della 16ª tappa del Giro d’Italia. Negli ultimi anni si è inoltre sviluppata un’offerta turistica legata proprio al vivere la bicicletta in mezzo alla natura: il Dolomiti Paganella Bike è un parco a cielo aperto costituito da percorsi freeride di diversa difficoltà, per soddisfare il principiante come il ciclista esperto.

Nell’ambito della presentazione di Rovereto e in generale del ciclismo giovanile, si è anche parlato dei Campionati Italiani Esordienti e Allievi che un’altra località trentina, Comano Terme, ospiterà per il terzo anno consecutivo, il 7 e l’8 luglio prossimi.

Il sito ufficiale del Meeting: www.andalopaganella2018.it