11 Aprile Apr 2018 0820 13 days ago

Sulla buona strada in bici: a Roma coinvolti circa 400 alunni

Il progetto, sostenuto dal Comitato Provinciale di Roma, ha coinvolto gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Ardea e I.C. Calderini di Acilia.

SCUOLA SICUREZZA IN BICI

Chiusa la parte progettuale degli interventi sulla sicurezza stradale nelle scuole del quadrante sud della provincia di Roma in collaborazione con il Ministero dell’infrastrutture e Trasporti.

Il progetto “Sulla Buona Strada in Bici” ha coinvolto tramite l’adesione al portale del M.I.U.R. edustrada l’Istituto Comprensivo di Ardea e I.C. Calderini di Acilia con una partecipazione di alunni di circa 400 unità. I bambini sono stati sensibilizzati con lezioni teoriche e pratiche per circa 2 ore per classe.

Il progetto è stato sostenuto dal Comitato Provinciale di Roma in linea con la continuità delle passate stagioni e in pieno accordo con il Comitato Regionale del Lazio.

Il gruppo di Lavoro è stato formato dal funzionario M.I.T. Mario Biancucci dai tecnici Bielli Luigi, Ciro Tamossi, Gabriele Terrafina al quale vanno gli auguri di pronta guarigione e della collaborazione di Sabrina Piselli che con la loro disponibilità e competenza hanno fatto si che il progetto potesse essere svolto con il massimo raggiungimento degli obiettivi fissati.

Presente ai lavori il Presidente provinciale di Roma Paolo Tempestini che si complimentava con i presenti per l’impegno e l’organizzazione. Ricordava anche lui i suoi primi passi nelle Scuole, ora ancora insieme dopo tanti anni con l’attuale vice Presidente Vicario Mauro Tanfi presente anche lui. Il presidente Provinciale rinnovava il suo impegno come comitato verso la promozione del Ciclismo in sicurezza nelle Scuole.

Il Vice Presidente Mauro Tanfi anche lui ricordava con piacere che nella scuola I.C. Calderini in passato era stata svolta l’attività grazie all’intervento di Marcello Capobianchi e che queste iniziative con il C.P. di Roma sono coordinate con il C.R.Lazio al fine di assicurare il giusto supporto e presenza istituzionale.

Moltissimi bambini che si sono impegnati e hanno ringraziato per aver appreso regole importanti e per alcuni addirittura il piacere di pedalare per la prima volta.

Giovanni Maialetti

UN MOMENTO DI LEZIONE LUDICA FORMATIVA